OFFRIRE SOLUZIONI

Edilpiù non si limita a fornire semplici prodotti, bensì offre soluzioni alle esigenze di ogni suo cliente. Soluzioni sviluppate insieme, sulla base delle problematiche specifiche, delle caratteristiche ambientali del cantiere e della nostra esperienza.
Soluzioni personalizzate, portate avanti dal progetto alla realizzazione, tenendo conto delle principali caratteristiche che deve possedere un serramento moderno. In questa sezione ne illustriamo una panoramica.

RISPARMIO ENERGETICO

L’EFFICIENZA CONVIENE

L’efficienza energetica di un ambiente rappresenta la capacità di sfruttare l’energia ad esso fornita per soddisfarne il fabbisogno. Minori sono i consumi relativi al soddisfacimento di un determinato fabbisogno, migliore è l’efficienza energetica della struttura. Il fabbisogno termico è dovuto principalmente alla necessità di riscaldamento o raffrescamento degli ambienti. Pur mantenendo gli stessi confort è possibile diminuire drasticamente i consumi termici attraverso interventi che rendano più efficiente la trasmittanza termica (capacità di isolamento) dei serramenti. In base al grado di efficienza raggiunta (certificabile sulla base del fabbisogno termico annuo per metro quadro) è possibile (oltre ad un risparmio diretto in bolletta) ottenere i certificati bianchi, ovvero dei titoli di efficienza energetica emessi dal GME (Gestore dei Mercati Energetici) a favore dei soggetti che hanno conseguito i risparmi energetici prefissati.
L’isolamento termico intelligente si traduce dunque in un risparmio delle risorse energetiche del pianeta e quindi in una buona pratica ecologica per il rispetto dell’ambiente.

SOLUZIONI

Le finestre sono tra le principali vie di dispersione del calore di un ambiente. Sostituire le finestre prive di sistemi isolanti evoluti è una scelta sempre conveniente. I materiali più idonei per sostituire un vecchio serramento sono quelli che garantiscono un alto isolamento come il PVC o il legno. In questo senso sono invece sconsigliate le leghe metalliche quali ferro, acciaio o alluminio, che, in quanto naturali conduttori di calore, non garantiscono le stesse prestazioni isolanti. Grazie ai sistemi di applicazione brevettati, gli interventi di sostituzione si rivelano operazioni semplici e rapide.

ABBATTIMENTO ACUSTICO

IL SUONO DEL SILENZIO

Ormai da lungo tempo, tra le forme di inquinamento viene compreso quello acustico. Il rumore influisce infatti negativamente su tutti i momenti della quotidianità, riducendo sensibilmente la qualità della vita di chi vi è sottoposto. Nel campo della riqualificazione degli edifici, uno degli interventi che possono maggiormente influire su questo aspetto è la sostituzione dei serramenti privi di sistemi di isolamento acustico evoluti con nuovi prodotti caratterizzati da un’alta capacità fonoassorbente, in grado, quindi, di abbattere il livello di decibel che penetrerebbero nell’ambiente e migliorarne il confort.

SOLUZIONI

I serramenti più adatti ad assolvere a questa esigenza sono quelli in PVC che già nelle versioni base denotano caratteristiche di isolamento acustico elevate, oppure quelli in legno. In caso di esposizione a fonti di rumore intenso, i serramenti possono essere attrezzati con vetri antirumore (Silent) in grado di assorbire onde sonore di notevole intensità (fino a 45 decibel).

IMPATTO AMBIENTALE

CONFORT SOSTENIBILE

Il settore edile è uno dei settori più energivori nel nostro Paese, le normative a cui l’Italia si è allineata hanno generato una maggiore consapevolezza e intelligenza nel costruire e riqualificare gli edifici. L’impatto ambientale corrisponde all’impiego di energia necessaria al riciclo dei materiali. Più energia viene utilizzata, maggiore sarà l’impatto ambientale causato dalla loro rigenerazione o smaltimento. Oggi la tendenza dominante è quella di progettare e costruire edifici a basso impatto ambientale, utilizzando, dunque, materiali che un domani possano essere riciclati attraverso processi che utilizzano una minima quantità di energia.

SOLUZIONI

Tra i materiali che vengono utilizzati per realizzare serramenti, quelli che causano il più ridotto impatto ambientale sono, nell’ordine, il PVC, il legno e l’alluminio. Numerose ricerche indicano il PVC come il materiale che in assoluto può vantare il più basso livello di impatto ambientale grazie alla possibilità di riciclarlo con un dispendio di energia minimo rispetto a quello che richiedono altri componenti.

MANUTENZIONE

ALLUNGARE LA VITA DEI SERRAMENTI

Qualsiasi oggetto destinato a durare nel tempo necessita di una manutenzione periodica che ne garantisca il corretto funzionamento. Un esempio evidente è quello dell’automobile, che è soggetta a tagliandi di controllo periodici programmati per sostituire o regolare le parti che si usurano o si danneggiano durante il suo utilizzo. I serramenti, a seconda del materiale con cui vengono realizzati, necessitano di un livello variabile di manutenzione ordinaria o straordinaria.

SOLUZIONI

Un materiale che garantisce elevate prestazioni in termini di risparmio energetico e abbattimento acustico, necessitando al contempo di una manutenzione estremamente ridotta, è certamente il PVC. Rispetto al legno e all’alluminio, infatti, può vantare una durabilità che gli permette di resistere nel tempo a tutte le condizioni atmosferiche, comprese le più avverse. Le resine brevettate dotate di superficie non pellicolata garantiscono poi prestazioni migliori nel tempo e permettono una più agevole pulizia ordinaria del serramento. La loro superficie è infatti dotata di una carica elettrostatica in grado di contrastare il depositarsi della polvere e dello sporco. Anche l’alluminio necessita di una ridotta manutenzione, tuttavia è poco indicato per le applicazioni nelle zone marittime, in quanto l’esposizione alla salsedine causa dopo qualche anno la sua cosiddetta “fioritura”, che lo opacizza rovinandolo irrimediabilmente. Il legno, in quanto materiale “vivo”, nonostante i moderni trattamenti che ne migliorano la stabilità e la resistenza necessita invece di una maggiore manutenzione.

SICUREZZA

PROTEZIONE SENZA COMPROMESSI

La resistenza dei serramenti ai tentativi di effrazione è il principale indice della sicurezza globale di un ambiente. Nella scelta di una porta o di una finestra è quindi un elemento da considerare attentamente. Grazie alle moderne tecnologie antieffrazione è possibile raggiungere ottimi livelli di sicurezza anche senza impiegare accorgimenti, come le sbarre antintrusione e altri sistemi di sbarramento che comportano inevitabilmente uno sgradevole impatto estetico.

SOLUZIONI

I serramenti antieffrazione montano al loro interno accorgimenti meccanici e/o tecnologici che garantiscono una resistenza superiore. Nel caso delle finestre è fondamentale scegliere sistemi di ferramenta che, per mezzo di perni speciali (detti “funghi”), garantiscono la massima tenuta. È inoltre possibile installare vetri di sicurezza (detti anche “stratificati”) che resistono a shock estremi. Nel caso delle porte esterne è consigliabile optare per i modelli blindati oppure per portoncini in PVC o alluminio equipaggiati di ferramenta antieffrazione. Anche le porte basculanti (come quelle per garage) possono montare sistemi di sicurezza di complessità variabile. Su tutti i serramenti è poi possibile installare sistemi elettronici di allarme che segnalano le eventuali intrusioni.

SOSTITUZIONE

SOSTITUIRE: SEMPLICEMENTE CONVIENE

La sostituzione dei serramenti (finestre, vetrate, porte esterne e porte interne) è un’operazione semplice che permette di migliorare il confort di un ambiente senza dover ricorrere a opere murarie, non costringendo quindi gli utenti a lasciare l’ambiente in cui si stanno effettuando i lavori. Con un intervento della durata di sole due ore è possibile sostituire una vecchia finestra (compresi cassonetto e tapparella) con un nuovo serramento completo.

I passaggi di un’operazione di questo tipo sono in genere molto ridotti. Una volta scelti i serramenti e decisa la loro modalità di applicazione, questi vengono consegnati a domicilio. I tecnici posatori di Edilpiù provvedono poi a smontare una finestra alla volta per sostituirla immediatamente, senza, quindi, lasciare aperture nei muri. Minimizzando, dunque, il disagio e rendendo possibile effettuare l’operazione in qualsiasi stagione.

Sostituire i vecchi serramenti si rivela una scelta conveniente anche in quanto permette di ottimizzare l’efficienza energetica di un ambiente (con un conseguente risparmio diretto in bolletta), approfittando anche degli incentivi fiscali predisposti dallo Stato italiano.

essenzialeok

SPAZIO ESSENZIALE by Edilpiù

Un nuovo progetto Edilpiù tutto dedicato ai progettisti Nei nostri 35 anni di storia, abbiamo sviluppato sul territorio una consolidata esperienza nel dialogo con gli architetti e i progettisti; per sottolineare ulteriormente l’importanza di questa felice intesa, nasce a Forlì in un distretto ricco di storia e di tradizioni, uno spazio innovativo che guarda al…

Scopri di più